Artisti Italiani - GAMeC CentroArteModerna di Pisa - Show Room / Spazio Espositivo

Quanto sei disposto a spendere per un opera che ti piace?
sotto i 500 euro
tra i 500 e 999 euro
tra i 1000 e 1999 euro
da 2000 a 2999 euro
non ho limiti
GAMeC sui
Social Networks
Visitatori

Artisti Italiani

Artisti italiani
  • Pagine: « Precedente 1 ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 ... 26 Successivo »
  • Da Valle Giuseppe - Chitarra - Olio su cartone telato - 35x50 cm

    Artisti Italiani|Pittura

    La pittura e la scultura di Da Valle, come dice il critico d'arte prof. N. Micieli, hanno una loro specificità formale, un loro riconoscibile profilo stilistico.
    Un identità riconoscibile non solo per alcuni inequivocabili e ricorrenti tratti linguistici, ma in ragione della bellezza acerba e primitiva delle partiture eseguite con la determinazione inconsapevole del gesto che suggella la materia e imprime alla forma un ritmo agile e serrato pronto a liberarsi al primo incontro scatenante con il colore.
    Egli ha tradotto, senza sforzo apparente, i propri impulsi espressivi in velature giocate su puri valori formali, in cui la timbricità dei colori e l'accuratezza dei segni, esercitano sull'immagine un fascino autonomo e sufficiente a motivare l'applicazione creativa.
    Valore:150.00EUR
  • Da Valle Giuseppe - Sax - Olio su tela - 50x70 cm

    Artisti Italiani|Pittura

    La pittura e la scultura di Da Valle, come dice il critico d'arte prof. N. Micieli, hanno una loro specificità formale, un loro riconoscibile profilo stilistico.
    Un identità riconoscibile non solo per alcuni inequivocabili e ricorrenti tratti linguistici, ma in ragione della bellezza acerba e primitiva delle partiture eseguite con la determinazione inconsapevole del gesto che suggella la materia e imprime alla forma un ritmo agile e serrato pronto a liberarsi al primo incontro scatenante con il colore.
    Egli ha tradotto, senza sforzo apparente, i propri impulsi espressivi in velature giocate su puri valori formali, in cui la timbricità dei colori e l'accuratezza dei segni, esercitano sull'immagine un fascino autonomo e sufficiente a motivare l'applicazione creativa.
    Valore:250.00EUR
  • Da Valle Giuseppe - Tromba - Olio su faesite - 35x50 cm

    Artisti Italiani|Pittura

    La pittura e la scultura di Da Valle, come dice il critico d'arte prof. N. Micieli, hanno una loro specificità formale, un loro riconoscibile profilo stilistico.
    Un identità riconoscibile non solo per alcuni inequivocabili e ricorrenti tratti linguistici, ma in ragione della bellezza acerba e primitiva delle partiture eseguite con la determinazione inconsapevole del gesto che suggella la materia e imprime alla forma un ritmo agile e serrato pronto a liberarsi al primo incontro scatenante con il colore.
    Egli ha tradotto, senza sforzo apparente, i propri impulsi espressivi in velature giocate su puri valori formali, in cui la timbricità dei colori e l'accuratezza dei segni, esercitano sull'immagine un fascino autonomo e sufficiente a motivare l'applicazione creativa.
    Valore:150.00EUR
  • Dell'Aiuto Paolo - Ceralacca - Olio su tela f.to 50x100 cm - 2002

    Pittura|Artisti Italiani

    Paolo Dell'Aiuto, nato a Volterra nel 1950, laureato in Scienze Statistiche presso l'Università di Roma nel 1976, è pittore autodidatta dal 1965. Ha esposto le sue opere in inportanti Gallerie d'Arte a Roma, Venezia, Trento, Milano, Firenze, Viterbo, Pisa.
    E' scomparso nel 2005.
    Valore:350.00EUR
  • Di Cocco Siberiana - Femminino in bianco - 50x50cm - T. mista - 2015

    Artisti Italiani|Pittura|Scultura

    Nasce e vive a Pisa  Con i genitori, durante l’infanzia, condivide l’abitazione dei nonni in una fattoria della campagna toscana.Il rapporto con la natura e la cultura contadina segneranno la sua infanzia: profumi, odori, giochi, lavori stagionali costituiranno patrimonio di sensibilità a cui attingere nel corso degli anni, talvolta fonte di riequilibrio alle fatiche esistenziali.
    Ma anche patrimonio fondante per una sensibilità alle condizioni sociali che la porteranno per diversi anni ad un impegno diretto in organizzazioni civili e politiche, impegno in cui si mischiano aspirazioni alla giustizia sociale, desideri di emancipazione al femminile, desiderio di conoscenza su “come funziona il mondo”.
    Durante il percorso scolastico apprende le tecniche della tempera ad acqua e del chiaroscuro sotto la guida del Prof. Carmignani : una sua pittura a tempera “Vaso con fiori” viene scelto a rappresentare la Scuola media Carducci in una collettiva presso la provincia di Livorno
    Condizioni ambientali e culturali determineranno un percorso formativo e professionale nell’ambito scientifico e medico che, insieme alla formazione di una famiglia ed alla crescita di un figlio, le consentiranno per molti anni di circoscrivere le esigenze artistiche alla fruizione di opere d’arte attraverso frequentazione di mostre, musei, avvenimenti culturali.
    In questi anni riesce anche a seguire un corso universitario di Storia dell’arte medievale durante il quale incontra le sculture di Wiligelmo che “germineranno” negli anni successivi nella scelta della ceramica come tecnica con cui riprendere il percorso artistico.
    Il desiderio di esplorare il mondo la porta in America, in Africa, in Oriente ed il viaggio diventa scuola di vita, occasione di incontro con culture ed espressioni artistiche nuove: l’”estetica del vuoto” entrerà a far parte definitivamente del patrimonio culturale individuale.
    Questo vasto patrimonio di conoscenze arriva a coagularsi nella decisione di una formazione artistica specifica con cui realizzare idee e progetti personali che cominciano ad affacciarsi impellenti e che fanno anche intravedere la possibilità del superamento di una scissione culturale, a tratti dolorosa, tra la dimensione razionale e quella corporea, propria della cultura occidentale.
    Lezioni private presso il Prof. Otello Pucci, noto ceramista pisano, confermano capacità manuali e possibilità creative che incoraggiano alla frequentazione di un corso professionale.
    Nel 1990 consegue il Diploma professionale di “Maestro in tecniche ceramiche “ presso lo Studio Giambo di Firenze divenendo esperta nelle tecniche imprunetine ; la tesi di Storia della ceramica toscana è occasione di incontro con la produzione ceramica moderna di Giò Ponti che apre la porta alla conoscenza del Design e la contagia definitivamente con “la malattia del coccio”: con la realizzazione di oggetti originali in ceramica e vetro si inserisce nell’attività espositiva in eventi d’arte in Italia e all’estero.
    Finchè la ceramica diviene “un abito troppo stretto” per le sue esigenze creative: si arriva quindi in anni recenti alla realizzazione di opere con uso di materiali vari (stoffe, resine, siliconi, cineserie…) anzi la ricerca del materiale “adatto” ad esprimere un contenuto diviene momento fondante della sua attività creativa e sperimentazione materica che ulteriormente vitalizza ed acuisce la percezione sensoriale del fruitore oltre la dimensione visiva.
    Con una di queste opere vince il 1° Premio al Concorso “Un gonfalone per l’arte” indetto dal Comune di Firenze.
    Valore:450.00EUR
  • Difilippo Domenico - Cartella "Quattro pagine del mio racconto" n.4 litografie a colori f.to cm 24x30 montate su cartone nero f.to cm 35x50. Tiratura da 1/130 a 130/130 più 10 P.A. Ed. L'Occhio

    Artisti Italiani|Grafica

    Domenico Difilippo nasce in terra estense, a Finale Emilia nel 1946. Sin da giovanissimo disegna figure (storie di dame e cavalieri), usando come colori carboncini presi dai bracieri e come tela i muri dell’ex convento seicentesco di Santa Chiara, dove abita, presso il nonno materno, dopo la morte del padre.
    Nel 1999 Difilippo è chiamato ad insegnare all’Accademia di Belle Arti di Venezia, nel ‘99 è a Carrara, attualmente dal gennaio 2000 insegna all’Accademia di Belle Arti a Brera-Milano.
    Vive ed opera a San Felice sul Panaro (Modena), dove ha studio e residenza.

    Valore:300.00»160.00EUR
  • Dolfi Marco - Composizione - Olio su tela f.to 40x50 cm - 1996

    Pittura|Artisti Italiani

    Marco Dolfi è nato a Viareggio il 3 aprile 1953. Ha studiato all’accademia di Belle Arti di Carrara sezione scultura laureandosi nel 1975.
    Dal 1995 al 1998 ha insegnato come docente di Anatomia artistica all’Accademia di Belle Arti di Roma ed entra a far parte dell’ambiente artistico romano. Dal 1999 insegna all’Accademia di Belle arti di Carrara nel corso di disegno e anatomia artistica.
    La sua prima mostra personale si è tenuta a Viareggio alla galleria Magazzini del Sale nel 1978. Sue mostre personali sono state presentate dalle principali gallerie e spazi pubblici d’Italia.
    Valore:400.00EUR
  • Dolfi Marco - Composizione - Olio su tela f.to 70x70 cm - 1995

    Pittura|Artisti Italiani

    Marco Dolfi è nato a Viareggio il 3 aprile 1953. Ha studiato all’accademia di Belle Arti di Carrara sezione scultura laureandosi nel 1975.
    Dal 1995 al 1998 ha insegnato come docente di Anatomia artistica all’Accademia di Belle Arti di Roma ed entra a far parte dell’ambiente artistico romano. Dal 1999 insegna all’Accademia di Belle arti di Carrara nel corso di disegno e anatomia artistica.
    La sua prima mostra personale si è tenuta a Viareggio alla galleria Magazzini del Sale nel 1978. Sue mostre personali sono state presentate dalle principali gallerie e spazi pubblici d’Italia.
    Valore:580.00EUR
  • Pagine: « Precedente 1 ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 ... 26 Successivo »